Fondazione Nuova Terra Antica

VOLUME I
DALLE CIVILTÀ MEDITERRANEE AL RINASCIMENTO EUROPEO


Il volume affronta l’esame dei testi agronomici delle civiltà mediterranee, del Medioevo e del Rinascimento. Nei testi superstiti greci e latini ricerca le prime espressioni di un autentico pensiero scientifico, fondato sull’osservazione sistematica dei fenomeni biologici legati alla crescita delle colture e alla vita degli animali allevati, alla ricerca di leggi sistematiche la cui conoscenza diviene il fondamento dello sfruttamento razionale delle risorse naturali. Individuato in Columella il primo autentico scienziato dell’agricoltura occidentale, l’analisi identifica nell’eredità dell’autore romano la chiave della scienza agronomica medievale e rinascimentale. Uno spazio immenso può rilevarsi, infatti, tra le opere degli autentici successori del maestro latino, l’arabo Ibn al ‘Awwâm, l’italiano Agostino Gallo e il francese Olivier de Serres, e quelle dei contemporanei che, incapaci di esperire un originale sforzo di osservazione scientifica, non fanno che trascrivere mere cognizioni empiriche frammiste al frutto della fabulazione, spesso della superstizione. Il dualismo si manifesta particolarmente stridente confrontando l’opera di Al Awwâm a quella dell’italiano Crescenzi, esponente caratteristico di quell’aristotelismo le cui espressioni la nascita della scienza sperimentale rigetterà totalmente e irrevocabilmente. Conclude idealmente l’arco millenario di storia delle conoscenze Olivier de Serres, il contemporaneo di Galileo e Descartes che esprime le istanze della nuova scienza sperimentale nella sfera agronomica.

1- Pascoli, vigne e arativi nei libri della Bibbia
2- Le radici nella poesia (Omero, Esiodo)
3- La coltivazione nelle scuole filosofiche di Atene (Senofonte, Teofrasto)
4- L’agronomia a Roma nell’età della Repubblica (Catone, Varrone)
5- Scienza della natura in esametri dattilici (Lucrezio, Virgilio)
6- Al culmine del progresso agrario del mondo romano (Columella)
7- Nella teoria della fertilità le fondamenta delle conoscenze agronomiche (id.)
8- L’economia della vite e del vino sulle rive del Mediterraneo romano (id.)
9- L’olivo, simbolo sacro e fonte di ricchezza per il coltivatore italico (id.)
10- La prima teoria razionale della produzione animale (id.)
11- L’agricoltura nel testamento dello scibile naturalistico antico (Plinio)
12- L’età della superstizione e delle credenze fantastiche (Palladio, Geoponica, S. Isidoro)
13- Nella patria di Columella il capolavoro dell’agronomia araba (Al Awam)
14- Giardini e corsieri emblema di ricchezza dei signori mussulmani (id.)
15- Scienza della coltivazione nell’età delle "summae" (Crescenzi)
16- Viticoltura, veterinaria e falconeria nella Valle Padana del Trecento (id.)
17- Tra Medioevo e Rinascimento l’opera agronomica di un umanista spagnolo (Herrera)
18- Nozioni di viticoltura e precetti contro l’uso del vino (id.)
19- Il lavoro dei campi in endecasillabi sciolti (Alemanni)
20- In un compendio di scienza e superstizione l’atto di nascita dell’agronomia francese (Etienne)
21- Vita dei campi in versi nell’Inghilterra di Elisabetta (Tusser)
22- Splendore agrario nel Rinascimento italiano (Gallo)
23- Cereali, foraggi, piante tessili e tintorie nello scenario agrario padano (id.)
24- Mele, pere, aranci per i piaceri del banchetto e la salute del corpo (id.)
25- Bue e cavallo: due tecniche di aratura, due civiltà agrarie (id.)
26- Il primo trattato moderno di tecnologia casearia (id.)
27- Miele, cera e seta per i piaceri della tavola, della lettura, dell’abbigliamento (id.)
28- Seminare meno, raccogliere di più: l’intuizione di un piccolo proprietario bresciano (Tarello)
29- Dalla tradizione classica il seme della scuola agronomica tedesca (Heresbach)
30- Prontuari di agricoltura nel crepuscolo del Rinascimento (Falcone, Davanzati, Soderini)
31- Il monumento agronomico di un signore ugonotto (O. de Serres)
32- Il grande scenario dei pascoli, delle stalle, delle scuderie (id.)
33- Il mondo policromo della bassa corte (id.)
34- Ortaggi, frutta, conserve e bevande nella vita del domaine patrizio (id.)
35- Riforma religiosa, rivoluzione scientifica e sviluppo economico (id.)
36- Vite e vino nei capolavori agronomici della Rinascenza (Herrera, Gallo, O. de Serres, Bacci)
37- Agronomia, letteratura e cucina nell’età barocca (Tanara)




Capitoli nuovi
Capitoli con integrazioni e modifiche significative
Capitoli radicalmente ristrutturati

È possibile acquistare i primi sei volumi scrivendo a questo indirizzo: itempidellaterra@gmail.com

© 2008 itempidellaterra.org. All right reserverd. Any use of the images in forbidden