Fondazione Nuova Terra Antica

VOLUME VII
IL VENTESIMO SECOLO: LA SFIDA DELLA CRESCITA DEMOGRAFICA ALLE CONOSCENZE AGRARIE

Saltini aveva interrotto all’alba del Novecento il percorso della prima edizione del proprio lavoro in base ad un essenziale rilievo storico: mentre nell’Ottocento è possibile enucleare le conquiste di un secolo prodigioso della scienza nell’opera di due decine di grandi naturalisti, nel secolo successivo lo scenario si popola di centinaia di comprimari, tutti impegnati in un ruolo essenziale seppure nessuno si distacchi dal novero dei maggiori assurgendo al primato che vantavano i grandi dei secoli precedenti. Operando su un terreno in cui le scelte divengono oltremodo ardue, l’autore apre il volume ricordando i protagonisti della scoperta e della continuazione di Mendel, il terreno delle indagini future di significato più radicalmente innovativo, identifica un agronomo di grandezza comparabile ai grandi del passato nel russo Vavilov, cui dedica un capitolo specifico, affronta i temi molteplici del progresso agronomico esaminando gli atti di un congresso internazionale degli anni Cinquanta, in cui voci di tutto il mondo, in particolare spagnole e francesi, evidenziano le scoperte dei decenni precedenti e le ricerche in corso sui temi di attualità maggiore. Dedica capitoli accurati alle nuove conoscenze mineralogiche, chimiche, fisiche, microbiologiche sul suolo secondo il testo che ha costituito, nei decenni recenti, il fondamento della disciplina in tutto il mondo, l’opera di Russell. Si serve ancora degli atti dei più prestigiosi congressi internazionali per enucleare il procedere delle conoscenze sulle origini dell’agricoltura, che misura nelle relazioni ad assise susseguitesi, a cadenza decennale, tra il 1960 e il 1990. Affrontando, negli ultimi capitoli, il tema della sfida delle conoscenze agrarie alla domanda alimentare destinata, nei prossimi tre decenni, a duplicare, un fenomeno che si realizzerà parallelamente al contrarsi delle risorse fondamentali, impiega, quali fonti, i rapporti degli organismi internazionali, la saggistica agronomica e demografica, utilizza materiale derivante dal proprio lavoro di osservatore e viaggiatore, proponendo una sintesi che inquadra anche i fenomeni che si stanno imponendo negli anni di cui siamo testimoni, primo tra gli altri il mutamento di dieta dell’Asia, dove metà della popolazione mondiale aspira ad adottare la dieta occidentale, fondata sull’uso dei cereali nell’allevamento, una svolta di cui esamina le implicazioni tecnologiche e di cui riferisce, dall’esame delle opinioni di agronomi ed economisti, le conseguenze possibili.

1- La riscoperta di Mendel apre la strada alla scienza dell’ereditarietà (Correns, Tschermak, Bateson, Galton, Johannsen, Person, Hardy)
2- Nasce in California la frutticoltura scientifica: il viaggio in America del maggiore pomologo italiano (Molon)
3- L’inventario delle risorse genetiche dislocate sul planisfero (Vavilov)
4- Ricerca e sperimentazione: il confronto internazionale al termine degli anni Cinquanta (Braconnier, De Cillis, Hatton, Larose, Passerini, Trueba, Dalmasso, Haussmann)
5- La Rivoluzione verde: le creature della genetica scongiurano la carestia planetaria (Borlaug, Chandler)
6- Dalle teorie pedologiche una gamma di ipotesi sul declino delle civiltà (Simkhovitch, Huntington, Usher, Jacobsen, Adams, Haussmann, Dale, Carter)
7- Chimica e microbiologia fondamento della nuova scienza del suolo ( Russell)
8- Fisica del terreno e fisiologia vegetale (id.)
9- Dalla caccia e dalla raccolta alla coltivazione e all’allevamento: quale impulso spinse l’uomo all’agricoltura? (Childe, Dimbleby, Ucko, Van Zeist, Zohary)
10- Sulle fondamenta della biologia molecolare si sviluppa la nuova genetica (Watson, Crick, Ribaut)
11- Israele: la tecnologia irrigua dissolve la dottrina classica della fertilità (Ravitz, Bieloroi)
12- La diffusione dell’agricoltura matrice della geografia genetica e linguistica dell’Eurasia (Harris, Hillman, Cavalli Sforza, Bar-Yosef)
13- L’allevamento industria della conversione biologica dei vegetali
14- Il lascito di Borlaug: frumento, mais e triticale al Cimmyt (Reeves, Skovmand, Pellegrineschi)
15- Contenere le devastazioni dei parassiti senza alterare gli equilibri ambientali (Carson, Meadows, Conway, Salamini)
16- L’orrore della chimica: dottrine e fedi dell’agricoltura alternativa (Steiner, Fukuoka, Saint Henis, Aubert, Altieri)
17- Nei centri di ricerca dell’Occidente
18- L’eredità di Liebig conquista le civiltà dell’Asia
19- La sfida demografica: potrà l’agricoltura raddoppiare le produzioni nei prossimi trent’anni?
20- La genetica del futuro: migliorare piante antiche o creare piante nuove?
21- Preservare le risorse del Pianeta: arativi, pascoli e acqua per le generazioni future




Capitoli nuovi
Capitoli in composizione


È possibile acquistare i volumi I II e III scrivendo a questo indirizzo: itempidellaterra@gmail.com

© 2008 itempidellaterra.org. All right reserverd. Any use of the images in forbidden